INDEBITOUR

Domenica 23 Marzo - Garden & Main Room - ore 20.30

Il 23 marzo si chiuderà al Brancaleone il primo IndebiTour, un viaggio contro la crisi sulle note della musica greca rebetiko.
Oltre alla proiezione del film "Indebito", scritto da Andrea Segre e Vinicio Capossela e diretto da Andrea Segre, che sarà presente in tutte le serate, suoneranno  alcuni dei musicisti protagonisti del film stesso: Theodora Athanasiou, Vassilis Korakakis e Stefanos Magoulas. Sono tra i più importanti giovani eredi della tradizione rebetika. Sono ragazzi di trent'anni residenti ad Atene, ma per loro il rebetiko nasce da un legame antico con le origini popolari e smirneiche di questa musica e cresce negli anni grazie alla collaborazione con alcuni dei maestri più validi della generazione precedente.
Theodora Athanasiou, autrice e insegnante di musica molto legata alla tradizione dei canti amanès dell'Asia Minore, ha una conoscenza profonda delle scale musicali makamia e si è formata grazie alla collaborazione con Evgenios Voulgaris e Dimitris Mistakidis, anche loro presenti nel film. Porterà in Italia il suo nuovo progetto Hapi Duet, creato insieme a Maria Ploumi.
Vasilis Korakakis, musicista e cantautore, è cresciuto in una famiglia di profughi fuggiti dalla catastrofe di Smirne e suo padre è uno dei suonatori di buzuki più stimato nella scena greca, Vangelis Korakakis. E' proprio tramite il padre che Vassilis ha conosciuto Stefanos Magoulas, suonatore di chitarra e buzuki, con cui si esibisce spesso, come in alcune scene del film. Per Stefanos fondamentali sono state le esperienze con Manolis Pappos, anch'egli protagonista nel film, e con Stelios Vamvakaris, figlio del grande padre della musica rebetika Marcos Vamvakaris.
E' grazie a loro che possiamo capire come il rebetiko sia lo strumento per esprimere le spine e i dolori che hai dentro, ancora di più oggi che la crisi ha moltiplicato ingiustizie e sofferenze senza tenerle più nascoste. Una situazione che a loro non fa paura, ma rabbia, dando la voglia di reagire ed esprimere. Il rebetiko, nato quasi cento anni fa, offre ancora oggi a loro e a chi li ascolta la strada per far sgorgare libertà e verità in modo profondo e vibrante.

IndebiTour sarà l'occasione per portare anche nell'Italia in crisi la forza e la dignità di una musica antica capace di insegnare rabbia e  amore ai più giovani.
Perché la Grecia non è un incubo da evitare, ma un laboratorio da cui imparare.