Kevin Saunderson è unanimemente riconosciuto come uno dei tre padri fondatori (insieme a Juan Atkins e Derrick May) della Detroit Techno, genere che ha contribuito ad ampliare largamente i confini della dance music nel mondo. Nova e il Brancaleone presentano il Kevin Saunderson Elevator Tour per celebrare 20 anni di carriera dell’artista con un live/dj set che spazia dalla house music alla techno attraversando i differenti stili che lo hanno reso mito della musica elettronica.
Kevin nasce a Brooklyn nel 1964. Appena adolescente si trasferisce con la famiglia a Detroit dove stringe amicizia con coloro che sarebbero divenuti i suoi compagni di avventura, Derrick May e Juan Atkins. La sua carriera lo vede debuttare come dj, ma ben presto Kevin si cimenterà come produttore con una propria etichetta discografica, la KMS Records. La sua fama non tarda ad arrivare oltre oceano grazie ad una proposta musicale innovativa ed eclettica e, soprattutto, come massimo esponente dell’arte del remix. Indimenticabile la sua rilettura del brano “Heat It Up” per il duo hip hop delle Wee Papa Girl Rappers nella seconda metà degli anni ‘80. Molteplici sono gli alter ego utilizzati da Saunderson nel suo percorso artistico: “The Reese Project”, “Kaos”, “Tronic House”, “E-Dancer”, sembrano descrivere la sua verstilità nell’indagare tra le differenti sfumature dell’universo dance. Il suo più famoso progetto rimane “Inner City”, da cui prende le mosse il sodalizio artistico con la vocalist Paris Grey. Considerato come una delle pietre miliari dell’elettronica contemporanea, l’Inner City sound dimostra oggi, dopo 30 anni di vita, di essere uno dei grandi sopravvissuti della dance music, forte di una produzione di brani di altissimo livello tra cui "Big Fun", "Good Life", "Ain't Nobody Better", "Hallelujah", "Pennies From Heaven", "Till We Meet Again", "Do Ya" e "Your Love". Nel frattempo con “E-Dancer” continua con successo le sue produzioni techno, in parte raccolte nel primo LP pubblicato sotto questa sigla intitolato “Heavenly”, un must nel suo genere. Le sue ultime produzioni, Inner City “Say Something?” e Reese Project “This Means That”, edite durante l’estate 2005, riaffermano lo spirito innovativo di Kevin e la sua posizione da leader nella musica techno.

http://www.myspace.com/kevinsaunderson